Pensioni, la Consulta boccia il blocco della rivalutazione: vale 5 miliardi. Palazzo Chigi: prova non facile

Pensioni, la Consulta boccia il blocco della rivalutazione: vale 5 miliardi. Palazzo Chigi: prova non facile

30 aprile 2015

Fonte e link: http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2015-04-30/pensioni-consulta-boccia-norma-fornero-blocco-perequazione-vale-5-miliardi-155939.shtml?uuid=AB2pUYYD&p=2

Consulta: lesi interessi pensionati
Nella sentenza 70 depositata oggi, di cui è relatore il giudice Silvana Sciarra, si legge che «l’interesse dei pensionati, in particolar modo i titolari di trattamenti previdenziali modesti, è teso alla conservazione del potere di acquisto delle somme percepite, da cui deriva in modo consequenziale il diritto a una prestazione previdenziale adeguata». Tale diritto, «costituzionalmente fondato, risulta irragionevolmente sacrificato nel nome di esigenze finanziarie non illustrate in dettaglio». Secondo la Consulta, le motivazioni indicate alla base del decreto sono blande e generiche, mentre l’esito che si produce per i pensionati è pesante. «Deve rammentarsi – spiega la sentenza – che, per le modalità con cui opera il meccanismo della perequazione, ogni eventuale perdita del potere di acquisto del trattamento, anche se limitata a periodi brevi, è, per sua natura, definitiva. Le successive rivalutazioni saranno, infatti, calcolate non sul valore reale originario, bensì sull’ultimo importo nominale, che dal mancato adeguamento è già stato intaccato».

Superati i limiti della ragionevolezza e proporzionalità
«La censura relativa al comma 25 dell’art. 24 del decreto legge n. 201 del 2011, se vagliata sotto i profili della proporzionalità e adeguatezza del trattamento pensionistico – dice ancora la sentenza – induce a ritenere che siano stati valicati i limiti di ragionevolezza e proporzionalità, con conseguente pregiudizio per il potere di acquisto del trattamento stesso e con irrimediabile vanificazione delle aspettative legittimamente nutrite dal lavoratore per il tempo successivo alla cessazione della propria attività».

Levata di scudi dei sindacati
Immediata la levata di scudi dei sindacati. «È una sentenza che finalmente fa giustizia. Adesso il Governo Renzi restituisca il maltolto a milioni di pensionati» dice il segretario confederale della Uil, Domenico Proietti, in una nota dopo la pronuncia della Consulta sul blocco delle indicizzazioni. A lui fa eco il segretario generale dello Spi-Cgil Carla Cantone, per la quale «avevamo ragione noi. Il blocco della rivalutazione delle pensioni voluto dalla Fornero era profondamente ingiusto e perfino incostituzionale. Ora è bene sanare questa ingiustizia perché i pensionati meritano di vedere tutelata la propria pensione, così come abbiamo sempre sostenuto fin dal governo Monti». Anche il segretario confederale Cisl, Maurizio Petriccioli attacca: «La decisione della Corte Costituzionale conferma l’iniquità e l’inopportunità di intervenire sulla perequazione dei trattamenti pensionistici al costo della vita che ha come scopo quello di tutelare il potere di acquisto delle pensioni nel tempo e quindi di difendere diritti costituzionalmente protetti ».

IL NOSTRO COMMENTO: Ed ora pagate fino all’ultimo Euro! Altrimenti in Italia ci sarà un contenzioso senza fine! I Sindacati sono già sul piede di guerra e fanno bene!  E’ scheletrica la giustificazione portata avanti della Fornero e, cioè, che sarebbe stato il Governo a prendere quella decisione. Se la Fornero non era d’accordo sul provvedimento Governativo si sarebbe potuta e dovuta dimettere. Nessuno le faceva una multa se si dimetteva. Sarebbe uscita certamente a testa alta. Il piantolino non Le è servito a niente! Anzi, ha peggiorato la situazione proprio perchè Lei  ha continuato, invece, a condividere i tagli insensati del disastroso Governo Monti! E allora! Allora, secondo Noi deve stare zitta e chiedere scusa agli Italiani che la odiano. In particolare agli esodati! Che Iddio salvi l’Italia!

Annunci


Categorie:Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: