I 10 benefici di una tazza di tè verde

I 10 benefici di una tazza di tè verde

teheverde

Fonte e link: http://www.energytraining.it/te-verde/

Il tè verde è la bevanda della longevità per eccellenza.

E’ ricco di antiossidanti e nutrienti, migliora le funzioni del cervello, aiuta a perdere peso, riduce i rischi di cancro e ha effetti curativi potentissimi.

In questo articolo voglio mostrarti 10 benefici del tè verde, presi dal sito Authority Nutrition, che sono stati dimostrati con studi e ricerche.

  1. Il tè verde contiene composti bioattivi che migliorano la salute

Molti dei composti bioattivi presenti nelle foglie del tè finiscono nella bevanda, che per questo contiene una gran quantità di importanti nutrienti.

E’ ricco di polifenoli come flavonoidi e catechine, che sono dei potenti antiossidanti (Leggi qui lo studio).

Queste sostanze possono ridurre la formazione di radicali liberi nel corpo, proteggendo cellule e molecole. Gli antiossidanti hanno un ruolo fondamentale nel contrastare l’invecchiamento e prevenire ogni sorta di malattie.

Uno dei composti più potenti del tè verde è l’antiossidante Epigallocatechina Gallato (EGCG) che, come mostrano diversi studi, è uno dei motivi principali per cui il tè verde ha così tante proprietà medicinali.

Il tè verde contiene anche tracce di minerali molto importanti per la salute.

Attenzione però: acquista solo tè verde di buona qualità e da agricoltura biologica, perché alcuni tè di bassa qualità possono contenere livelli molto alti di fluoro (Leggi qui lo studio).

  1. I composti del tè verde migliorano la salute del cervello

Il tè verde non solo ti rende più sveglio e attivo, ma anche più intelligente.

Il composto che lo rende così “attivante” è la caffeina.

Il tè verde non ne contiene tanta quanto il caffè, ma abbastanza da produrre una risposta senza provocare l’effetto di picco di energia e nervosismo della caffeina.

Ciò che la caffeina fa nel corpo è bloccare un neurotrasmettitore inibitore chiamato adenosina. In questo modo aumenta la produzione di neuroni e la concentrazione di neurotrasmettitori come la dopamina e la norepinefrina (Leggi qui gli studi 1, 2).

La caffeina è stata studiata a lungo per gli effetti su vari aspetti delle funzioni cerebrali, come il miglioramento dell’umore, l’effetto “attivante”, il tempo di reazione e la memoria (Leggi qui lo studio).

Il bello è che il tè verde contiene solo caffeina. Contiene anche l’amminoacido L-teanina, che è in grado di attraversare la barriera ematoencefalica (Leggi qui lo studio).

L’L-teanina aumenta l’attività del neurotrasmettitore inibitore GABA, che ha l’effetto di calmare e di contrastare l’ansietà. Aumenta anche la dopamina e la produzione di onde alfa nel cervello (Leggi qui gli studi 1, 2, 3).

Studi dimostrano che la caffeina e la L-teanina possono avere effetti sinergici. La combinazione di questi due composti può migliorare le funzioni cerebrali (Leggi qui lo studio).

Grazie al contenuto di L-teanina e di piccole quantità di caffeina il tè verde può darti un senso di aumento di energia più blando ed equilibrato rispetto al caffè.

Molte persone hanno affermato di sentirsi più energici quando bevono tè verde rispetto a quando bevono caffè.

  1. Il tè verde ha un effetto brucia-grassi e migliora le prestazioni fisiche

Molto spesso nella lista degli ingredienti dei supplementi per bruciare i grassi e dimagrire c’è il tè verde.

Infatti il tè verde ha dimostrato di bruciare i grassi e accelerare il metabolismo in studi controllati fatti sull’uomo (Leggi qui gli studi 1, 2).

In uno studio fatto su 10 uomini in salute, il tè verde è stato in grado di  aumentare del 4% il ricavo di energia dai grassi (Leggi qui lo studio).

E’ importante però precisare che alcuni studi sul tè verde non hanno mostrato effetti evidenti sul metabolismo, quindi ci possono essere differenze da caso a caso (Leggi qui lo studio).

La caffeina stessa ha dimostrato di migliorare le prestazioni fisiche, spostando gli acidi grassi dai tessuti grassi e rendendoli disponibili per ricavare energia (Leggi qui gli studi 1, 2).

In due studi fatti separatamente, la caffeina ha evidenziato un aumento dell’11-12% in media delle prestazioni fisiche (Leggi qui gli studi 1, 2).

  1. Gli antiossidanti contenuti nel tè verde possono ridurre i rischi di vari tipi di cancro

Il cancro è causato da una crescita incontrollata delle cellule.

E’ cosa risaputa che il danno ossidativo contribuisce allo svilupparsi del cancro e che gli antiossidanti possono avere un effetto protettivo (Leggi qui lo studio).

Il tè verde è un’eccellente risorsa di potenti antiossidanti, per questo riduce i rischi di cancro:

  • Cancro al seno: Una meta analisi di studi osservazionali ha evidenziato che le donne che bevono più tè verde hanno una riduzione del 22% dei rischi di cancro al seno, il più comune nelle donne (Leggi qui lo studio).
  • Cancro alla prostata: Uno studio ha evidenziato che gli uomini che bevono tè verde hanno una riduzione del 48% dei rischi di cancro alla prostata, che è il tipo di cancro più comune negli uomini (Leggi qui lo studio).
  • Cancro colorettale: Uno studio fatto su 69,710 donne cinesi ha evidenziato che le bevitrici di tè avevano un rischio del 57% inferiore di cancro colorettale (Leggi qui lo studio).

Diversi altri studi osservazionali hanno mostrato che i bevitori di tè verde hanno minori probabilità di ammalarsi di vari tipi di cancro (Leggi qui gli studi 1, 2, 3).

Attenzione: non è una buona idea correggere il tè con del latte, perché riduce il suo potere antiossidante (Leggi qui lo studio).

  1. Il tè verde protegge il cervello in età avanzata, riducendo i rischi di Alzheimer e Parkinson

Il tè verde non migliora le funzioni cerebrali solo a breve termine, ma protegge anche il cervello in età avanzata.

Il morbo di Alzheimer è la malattia degenerativa più comune negli uomini ed è una delle cause della demenza senile.

Il morbo di Parkinson è la seconda malattia degenerativa più comune e riguarda la morte dei neuroni che producono dopamina nel cervello.

Diversi studi hanno evidenziato che i composti di catechine presenti nel tè verde possono avere un effetto protettivo sui neuroni in provetta e sugli animali, riducendo potenzialmente i rischi di Alzheimer e Parkinson (Leggi qui gli studi 1, 2, 3).

  1. Il tè verde può uccidere i batteri che danneggiano i denti e creano infezioni

Le catechine presenti nel tè verde hanno anche altri potenti effetti biologici.

Alcuni studi mostrano che possono uccidere i batteri e inibire virus come l’influenza, riducendo i rischi di infezioni (Leggi qui gli studi 1, 2, 3).

Lo streptococcus mutans è il batterio più dannoso attivo nella cavità orale. Provoca la formazione di placche ed è uno dei responsabili di carie e caduta dei denti.

Studi dimostrano che le catechine presenti nel tè verde possono inibire la crescita dello streptococcus mutans. Il consumo di tè verde è associato ad una migliore salute dentale e a minori rischi di carie (Leggi qui gli studi 1, 2, 3, 4, 5).

Tra gli altri benefici del tè verde abbiamo la riduzione dei problemi di alitosi (Leggi qui gli studi 1, 2).

  1. Il tè verde riduce i rischi di diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 è un problema che ha raggiunto proporzioni epidemiche negli ultimi 50 anni e ora affligge circa 300 milioni di persone in tutto il mondo.

Questo problema ha a che fare con elevati livelli di zuccheri nel sangue a causa di insulino-resistenza o per incapacità di produrre insulina.

Studi mostrano che il tè verde può migliorare la sensibilità dell’insulina e ridurre i livelli di zuccheri nel sangue (Leggi qui lo studio).

Uno studio fatto sui giapponesi ha evidenziato che quelli che bevevano più tè verde avevano una riduzione dei rischi di diabete di tipo 2 del 42% (Leggi qui lo studio).

In accordo con 7 studi, condotti su un totale di 286.701 persone, i bevitori di tè verde hanno una riduzione del 18% del rischio di diventare diabetici (Leggi qui lo studio).

  1. Il tè verde può ridurre i rischi di problemi cardiovascolari

I problemi cardiovascolari come infarto e ictus, sono tra le principali cause di morte al giorno d’oggi.

Studi hanno evidenziato che il tè verde può ridurre alcuni dei principali fattori di rischio di queste malattie, come il colesterolo totale, l’LDL e i trigliceridi (Leggi qui lo studio).

Il tè verde aumenta anche la capacità antiossidante del sangue, che protegge le particelle di colesterolo LDL dall’ossidazione, che è uno dei processi collegati alle malattie cardiache (Leggi qui gli studi 1, 2, 3).

Visti gli effetti benefici sui fattori di rischio, non c’è da stupirsi se i bevitori di tè verde hanno il 31% in meno dei rischi di problemi cardiovascolari (Leggi qui gli studi 1, 2).

  1. Il tè verde può aiutarti a perdere peso e ridurre i rischi di obesità

Visto che il tè verde aiuta a bruciare i grassi e migliora e accelera il metabolismo, ne consegue che aiuta anche a perdere peso.

Diversi studi mostrano che il tè verde aiuta a diminuire i grassi nel corpo, specialmente nella zona addominale (Leggi qui gli studi 1, 2, 3).

In uno di questi studi sono stati coinvolti 240 uomini e donne per 12 settimane. Alla fine di questo periodo il gruppo che aveva bevuto tè verde mostrava una significativa riduzione di peso, girovita e grasso addominale (Leggi qui lo studio).

Altri studi invece non hanno mostrato un aumento così evidente di perdita di peso con il tè verde, quindi dipende sempre da caso a caso (Leggi qui lo studio).

  1. Il tè verde fa vivere più a lungo

Se i bevitori di tè verde hanno minori rischi di problemi cardiovascolari e cancro, vuol dire che vivono più a lungo.

In uno studio condotto su 40.530 giapponesi adulti, quelli che bevevano più tè verde avevano minori probabilità di morire in un periodo di 11 anni (Leggi qui lo studio):

  • Morte per tutte le cause: 23% più bassa nelle donne, 12% più bassa negli uomini.
  • Morte per problemi cardiaci: 31%più bassa nelle donne, 22% più bassa negli uomini.
  • Morte per infarto: 42% più bassa nelle donne, 35% più bassa negli uomini.

Un altro studio condotto su 14.001 Giapponesi di età compresa tra i 65 e gli 84 anni ha evidenziato che quelli che bevevano più tè verde avevano il 76% in meno di probabilità di morire in un periodo di 6 anni (Leggi qui lo studio).

Conclusioni

Il tè verde ha tante proprietà benefiche: aiuta a perdere peso, riduce i rischi di malattie cardiache e fa vivere più a lungo. Quindi considera l’idea di introdurlo nella tua vita, magari al mattino al posto del caffè.

Va bevuto a colazione, per donare energia, va evitato invece il pomeriggio e la sera, perché potrebbe disturbare il sonno a causa del contenuto di caffeina.

Come per tutte le cose vale la regola di non abusarne. Anche se le proprietà e i benefici del tè verde sono tanti, è meglio consumarne non più di una tazza al giorno e preferibilmente non tutti i giorni.

L’ideale è alternare il tè verde con tisane o semplice acqua calda.

Annunci


Categorie:Cronaca e Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: